Chi lo usa

Oltre all’uso individuale da parte di sempre più persone interessate a tematiche di non binarismo e linguaggio inclusivo, l’italiano inclusivo è stato adottato in modo formale anche in alcune realtà.

Siti web

Da anni il sito Intersexioni, che si occupa, fra l’altro, di tematiche di intersessualità, sessismo, violenza di genere, omo-transfobia e diritti delle minoranze sessuali, delle persone omosessuali e transgender, ha scelto di usare l’italiano inclusivo per molti dei suoi articoli.

Altro

Neo Cab, un videogioco lǝ cui protagonista è una persona non binaria, è stato tradotto in italiano usando la schwa per la declinazione non binaria dei dialoghi in cui ci si riferisce a lǝi.