Dove se ne è parlato

Eventi

Di Italiano Inclusivo si è parlato a:

  • Come superare il binarismo di genere/sesso nel linguaggio?, con intersexioni, presso Azione Gay e Lesbica Firenze, 4 dicembre 2019
  • Queering the Italian Language, New York University – Florence, 3 dicembre 2019
  • Mi piacerebbe…, presso la Facoltà Valdese di Teologia di Roma, 16 marzo 2019

Se sei interessatǝ ad ospitare un workshop come questi, scrivi a [email protected].

Citazioni

L’Italiano Inclusivo è menzionato nell’opera Intersex – Antologia Multidisciplinare, a cura di Michela Balocchi, ETS àltera. Politiche e teorie della sessualità, Pisa, 2019 (p. 23):

Abbiamo scelto di non usare l’asterisco, in quanto non fonetico, mentre caldeggiamo, per il prossimo futuro, l’utilizzo della schwa, che, come l’asterisco, permette di superare la declinazione binaria di genere e dello spettro di sesso. La schwa, inoltre, a differenza dell’asterisco, e una vocale centrale media, rappresentata nell’alfabeto fonetico internazionale (IPA) con i simboli ǝ per il singolare e з per il plurale, ed è un fonema già in uso in alcune forme dialettali del nostro paese.